Dieta antifame per dimagrire senza soffrire

29/05/2018Dieta antifame per dimagrire senza soffrire

Dieta antifame per dimagrire senza fatica. DIETA ANTIFAME DURA 3 giorni

La dieta anti-fame dura 3 giorni e può essere ripetuta durante il mese, a fasi alterne. In questo lasso di tempo permette di perdere due chili con muscoli tonici e pelle super compatta. Detto questo, la dieta anti fame, come tutte le diete, è meglio che venga seguita dopo essersi confrontati con un parere medico.

Dieta antifame per dimagrire senza fatica. DIETA ANTIFAME MENU' - AIUTA L'ATTIVAZIONE DEL METABOLISMO

La dieta antifame ha alcuni punti di forza.  Favorisce l'attivazione del metabolismo: non guarda tanto alle calorie ma si focalizza sulla qualità degli alimenti per arrivare a un dimagrimento duraturo nel tempo.

Dieta antifame per dimagrire senza fatica. DIETA ANTIFAME AGISCE SULL'EQUILIBRIO DELL'INSULINA

La dieta anti fame agisce sull'equilibrio dell'insulina (il cui compito è prelevare gli zuccheri in eccesso dal sangue e trasformarli in grasso di scorta). I picchi di zuccheri nel sangue con intervento dell'insulina si evitano accoppiando proteine/carboidrati nella giusta proporzione. L'idea della dieta anti fame è di non consumare mai consumare carboidrati e dolci da soli. mangiare cibi a basso indice glicemico. La dieta in questione suggerisce l'utilizzo di carboidrati integrali, frutta e verdura bio (meglio se mangiando la buccia che contiene fibre ed è saziante).

Dieta anti-fame per dimagrire senza fatica - cibi sì e cibi no

Nella dieta anti fame si può consumare ovviamente oltre all'acqua, té e tisane non zuccherate. Vanno bene fesa di tacchino e petto di pollo, mela e pera, sogliola e merluzzo, branzino e orata; pane crackers non sono equivalenti visto che il grado di umidità, superiore nel primo, lo rende leggermente meno energetico, ma più saziante-

Dieta anti-fame: menù 3 giorni

1° GIORNO

Colazione: 150 g di yogurt magro con uvetta e pinoli; 1 mela con la buccia.

Spuntino: Macedonia di frutta fresca al naturale.

Pranzo: bresaola con rucola e scaglie di grana; pomodori in insalata con un cucchiaino di olio extravergine di oliva.

Spuntino:  2 albicocche.

Cena:  Trancio di salmone al forno o alla griglia aromatizzato con prezzemolo fresco; insalata verde con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.

2° GIORNO

Colazione: 150 g di yogurt magro con muesli (no zucchero).

Spuntino:  coppetta di mirtilli

Pranzo: Insalata mista con insalata verde, radicchio, finocchi tagliati fini e olive, condita con un cucchiaio di olio extravergine di oliva; una scatoletta di tonno al naturale.

Spuntino: Un frullato di mela, carote e kiwi.

Cena: Pollo arrosto con insalata di lattuga e lollo condita con un cucchiaio di olio extravergine di oliva.

3° GIORNO

Colazione: 150 g di yogurt magro con un cucchiaio di cereali integrali e una mela spezzettata.

Spuntino: Spremuta di pompelmo.

Pranzo: Insalata di patate e polpo lessato, condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva; spinaci lessati sconditi.

Spuntino: banana.

Cena: Frittata di 2 uova e 1 zucchina tagliata a rondelle; insalata verde con un cucchiaio di olio d'oliva

Da: QUI