Dieta per disintossicarsi dopo le feste: migliori alimenti

03/01/2018Dieta per disintossicarsi dopo le feste: migliori alimenti

Tutti, chi più chi meno, durante le feste eccediamo un po’ troppo con il cibo. E tutto ciò, da un certo punto di vista, ci fa estremamente sorridere. Mangiamo tanto per poi trascinarci dietro tutta una serie di disturbi: problemi digestivi, pesatezza, stanchezza e aumento di peso. L’occasione del Natale, in realtà dovrebbe essere un momento di convivialità e non una circostanza per peggiorare il nostro stato di salute. Invece è proprio così: e nei giorni successivi – come ogni anno – siamo alla disperata ricerca di piccoli stratagemmi per ritornare in forma. Eccone alcuni.

Purificare gli organi
La primissima cosa da fare è quella di purificare gli organi.
L’eccesso di cibo accompagnato dalla sedentarietà, infatti, provocano un aumento delle scorie difficili da eliminare attraverso gli organi emuntori: reni, intestino, fegato, pelle e polmoni. Se vi sono troppe sostanze di scarto e il nostro organismo non riesce a smaltirle velocemente si rischia di far entrare in circolo molti elementi dannosi alla nostra salute. Una dieta depurativa, quindi, deve prevedere una riduzione dell’apporto proteico e un aumento degli alimenti che migliorano la funzionalità epatica, intestinale e renale.

Pulire il fegato con gli alimenti giusti
Per migliorare la depurazione del fegato, nei giorni successivi ai pasti abbondanti, sarebbe opportuno prediligere alimenti lievemente amari.
Tra questi ricordiamo le cicorie – cibi depurativi per eccellenza. Come contorno – di un pasto ipocalorico – è quindi preferibile aggiungere della cicoria, meglio se condita con un po’ di succo di limone e olio extravergine di oliva (entrambi a crudo). A giorni alterni, poi, si può preparare un’insalata di carciofi, utilizzando foglie fresche insieme a prezzemolo tritato e scorza di limone (biologica). Il carciofo è ricco di una sostanza denominata cinarina: secondo recenti studi tale principio attivo fluidifica la bile, aiuta a pulire il sangue e ridurre il colesterolo depurando il sangue. Inoltre, uno studio pubblicato si Nutrition and Cancer ha mostrati come i suoi polifenoli siano in grado di interferire con i processi molecolari che aumentano il rischio di sviluppare un tumore.

Le tisane
Tra le tisane depurative del fegato, ricordiamo il boldo, i frutti di cardo mariano (da utilizzare in decozione), e la radice di tarassaco.
Si tratta di piante che favoriscono la secrezione biliare e migliorano lo smaltimento delle scorie attraverso l’intestino. Come tutti i prodotti naturali, tuttavia, non sono esenti da effetti collaterali e andrebbero utilizzati solo dietro consiglio del medico curante – specie se si assumono farmaci o si hanno altre patologie in atto. D’altro canto è bene ricordare che questo genere di prodotti non dovrebbero mai essere usati da chi soffre di calcoli biliari.

Solo cibo sano
In un regime di dieta depurativa elimina tutti i cibi industriali.
Quindi evita prodotti da forno già pronti (come biscotti, torte, cracker ecc) e prediligi solo alimenti semplici e preparati in casa. Perciò, se devi mangiare il primo opta per un riso integrale o dei chicchi di cereali interi – alternativa più salutare alla classica pasta. Vietate le bibite gassate, gli alimenti fritti, ricchi di grassi e zuccheri.

Riduci al minimo le proteine
Le proteine non vanno eliminate totalmente perché sono elementi indispensabili al nostro benessere, tuttavia, è importante scegliere gli alimenti giusti.
Riduci al minimo, perciò, gli insaccati, i salumi e i formaggi industriali. Un’ottima idea per migliorare l’azione depurativa è quella di aggiungere a minestre e yogurt alcuni cucchiaini di farina di semi di canapa che sono una fonte eccezionale di proteine o, nei piatti salati, delle alghe arame o nori. Meglio sostituirli con carne poco lavorata e cotta a bassa temperatura, uova in camicia e alimenti fermentati come lo yogurt o il kefir (rigorosamente naturali). Infine, elimina il più possibile tutti gli alcolici e i superalcolici.

Bevi tanto
Infine, durante il giorno, cerca di bere molto per aiutare i reni a smaltire le scorie in eccesso.
Via libera, quindi, a spremute di agrumi o, meglio ancora, un estratto di verdure e frutta da consumare durante la giornata e lontano dai pasti.

Da: QUI