Migliori cibi che ci fanno sentire sazi nella dieta

19/02/2018Migliori cibi che ci fanno sentire sazi nella dieta

I cibi che fanno sentire sazi a dietaSubdolo e inaspettato giunge, a un certo punto della giornata, l’attacco di fame, nemico feroce dei più dediti alla dieta, che si trovano così a doverlo combattere con tenacia per non  vanificare gli sforzi compiuti fino a quel momento. 

Tuttavia, ‘tenere testa’ alle varie tentazioni alimentari è possibile, secondo il magazine Healt.com, con almeno 12 cibi che scansano il desiderio di introdurre ‘inutili’ calorie in più.

- MELA. Masticarne una mezz'ora prima del pasto fanno sentire sazi grazie alle fibre e all'acqua in essa contenuta. 

- AVOCADO. Almeno metà frutto durante il pranzo aiuta a sentirsi pieni per il resto del pomeriggio: lo afferma uno studio pubblicato sul Nutrition Journal che ha sperimentato come le donne siano il 22% più soddisfatte e il 24% con meno voglia di consumare uno snack nelle tre ore dopo il pasto, rispetto ai giorni in cui non lo hanno mangiato. 

- ZUPPA. Mangiata prima del pasto, povera di grassi com’è, riduce l'apporto di calorie del 20%: "Possono controllare l’appetito perché i cibi così assunti aumentano di volume dentro lo stomaco“, dice Beth Saltz, RD, del nutritionskitchen.com.

- LEGUMI. Lenticchie, fagioli, piselli sono molto ricchi di proteine, ma anche di fibre, antiossidanti, vitamina B e ferro. Una recente ricerca pubblicata sul giornale "Obesity" sostiene che il 31% delle persone sono più soddisfatte se includono nella loro dieta questi alimenti.

- CIBI FERMENTATI. Crauti, sottaceti, kimchi e altri cibi fermentati contengono acidi grassi e una recente ricerca pubblicata negli annali della ‘The New York Academy of Sciences’ rivela che aiutano a mantenere in salute il ‘collegamento’ tra intestino e cervello. Questi grassi stimolano la produzione di ormoni che incidono sul senso dell'appetito e contengono, inoltre, il batterio ‘buono’ che aiuta la digestione.

- PEPERONCINO (in polvere). Una nuova ricerca dell'università di Maastricht mostra che aggiungere un po' di piccante al pasto riesce a incidere sull'appetito. 

- CIOCCOLATA FONDENTE. Riduce la pressione del sangue, protegge il cuore e il cervello e non solo: riuscirebbe anche ad aumentare il senso di sazietà. Una ricerca, pubblicata su ‘Nutrition & Diabetes’, mostra che i partecipanti hanno consumato il 17% di calorie in meno dopo una dose di cioccolato fondente.

- UOVA. Iniziare la giornata con le uova significa arrivare al pranzo senza sentire la fame perché ricche di proteine. L'università del Missouri ha dimostrato che mangiare 300 calorie per colazione insieme a 30 - 39 gr di proteine contribuisce ad aumentare il senso di sazietà e porterebbe a consumare meno calorie durante il giorno.

- NOCI, NOCCIOLE. In uno studio pubblicato sul ‘British Journal of Nutrition’, le donne obese che consumano tre cucchiaini di burro d'arachidi si sentono più sazie nelle 12 ore dopo la colazione. 

- FARINA D'AVENA. Secondo uno studio pubblicato sul ‘Journal of the American College of Nutrition’, ai partecipanti sono state servite 250 calorie di cereali / farina d'avena insieme a 113 calorie di latte e coloro che hanno mangiato farina d'avena si sono sentiti più sazi rispetto agli altri. Questo perché è ricca di proteine e fibre e di un tipo di zucchero che aiuta a proteggere il cuore e favorisce l'idratazione.

- PROTEINE SOLUBILI. Le persone che bevono il siero di latte mangiano più tardi rispetto a chi non le assume.

- ACQUA. I sintomi della fame sono gli stessi di quando si è disidratati: poca energia, umore a terra, funzioni cognitive deboli. Quando si hanno questi sentori, basta bere un bel bicchiere d'acqua e aspettare 10 minuti: spesso la fame passa così.

Da: QUI